Martedì, 19 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

La morte dei vigili del fuoco ad Alessandria, la salma di Nino Candido torna nella sua Reggio - Video

Dopo il funerale di questa mattina adesso la salma del vigile del fuoco Nino Candido è giunta nella sua città. E' atterrata all’aereoporto di Reggio Calabria “Tito Minniti” e ora verrà traslata al cimitero.

Stamattina una folla in lacrime ha dato l'ultimo saluto a lui e ai colleghi Marco Triches e Matteo Gastaldo, i tre vigili del fuoco eroi morti nell’esplosione della cascina di Quargnento. Migliaia di persone strette ai famigliari e agli amici delle tre vittime, che ora chiedono giustizia. 

«Dovete beccarli, dovete fare di tutto per beccarli». Ha detto la madre di Candido al premier Conte, chiedendo che vengano presi i responsabili dello scoppio nella cascina. Conte ha a lungo abbracciato la donna prima di lasciare la cattedrale di Alessandria al termine dei funerali solenni.

«Ciao ragazzi, sono orgoglioso di essere il vostro comandante». Questo invece il saluto del Comandante provinciale dei vigili del fuoco di Alessandria Roberto Marchioni.

Esplosione ad Alessandria: ai funerali di Nino, Marco e Matteo l'ultimo addio dei vigili del fuoco

Intanto, proseguono senza sosta le indagini dei carabinieri, coordinati dalla procura di Alessandria, sull'esplosione della cascina di Quargnento che ha provocato la morte di tre vigili del fuoco. «Stiamo lavorando», si limita a dire il procuratore Enrico Cieri, che questa mattina ha partecipato ai funerali nella cattedrale dei Santi Pietro e Marco. «Al momento, nessuna novità né comunicazioni ulteriori rispetto a ieri», aggiunge il magistrato, che al termine della cerimonia ha brevemente ragguagliato il premier Conte sulle attività in corso.

Video di Attilio Morabito

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook