Mercoledì, 28 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Emergenza coronavirus a Reggio Calabria: «Servono 50 nuovi posti in Rianimazione»
SANITA'

Emergenza coronavirus a Reggio Calabria: «Servono 50 nuovi posti in Rianimazione»

di
coronavirus, sanità, Reggio, Calabria, Cronaca
La riunione in videoconferenza tra Asp e il sindaco Falcomatà

«La città Metropolitana, infatti, necessita di almeno 50 nuovi posti letto in terapia intensiva, di cui 35 per il Grande Ospedale Metropolitano e 15 da distribuire tra gli Ospedali di Locri, Polistena e Melito di Porto Salvo. Vi è la necessità, inoltre, di 50 posti letto tra i reparti di Pneumologia e Malattie infettive per curare i casi che non necessitano della terapia intensiva».

Queste sono alcune delle richieste formulate al ministro della Salute, Vincenzo Speranza, dal sindaco Giuseppe Falcomatà che, ieri mattina, in videoconferenza, ha fatto il punto della situazione, insieme ai vertici di Asp e Grande Ospedale Metropolitano, sulle contromisure da adottare nei confronti dell'epidemia di coronavirus che in città ha fatto registrare alcuni casi.

Il primo cittadino ha richiesto queste misure alla luce delle comunicazioni dell'Asp e dell'ospedale che devono ovviamente gestire le normali acuzie dei pazienti che hanno la necessità della terapia intensiva indipendentemente dell'infezione da coronavirus. Una carenza di posti che non sarebbe in grado di gestire un eventuale aumento dei numeri dei contagi.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook