Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
EMERGENZA

Psichiatria di Reggio, la rabbia dei lavoratori: "I pagamenti sono fermi a maggio"

di

Soli ad affrontare un ostacolo che apre scenari oscuri sul loro futuro occupazionale. I circa 150 lavoratori che operano nelle strutture residenziali psichiatriche danno voce alla preoccupazione. Tornano a manifestare per chiedere risposte. Dopo la bufera giudiziaria che ha portato nova indagati tra i vertici dell’Asp e del Dipartimento di salute mentale della Regione la situazione è di fatto paralizzata.

La Procura ha ritenuto illegittimi i pagamenti alle cooperative non accreditate, praticamente quasi tutte e così per evitare di reiterare il reato contestato di abuso di ufficio, si sono interrotte le erogazioni. Ma in verità denunciano i rappresentanti del Coolap, il coordinamento che abbraccia i lavoratori delle cooperative, «per via dei ritardi e degli iter farraginosi degli enti i pagamenti sono fermi da maggio.

La versione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione della Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook