Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Il giorno dopo l'intimidazione a Reggio. Cannizzaro reagisce: "Non mi fermeranno"

Il giorno dopo l'intimidazione a Reggio. Cannizzaro reagisce: "Non mi fermeranno"

"Non avrei mai immaginato potesse accadere un fatto di tale gravità. Ciò che più mi ha colpito è che abbia coinvolto anche i miei collaboratori, i miei amici, la mia famiglia". E' quanto afferma Francesco Cannizzaro, deputato reggino di Forza Italia e candidato nel collegio uninominale Reggio-Locri alla Camera, in un post sui propri profili social dopo la grave intimidazione subita ieri sera. Ignoti, infatti, ieri sera hanno sferrato dei colpi di pistola contro la sede della sua segreteria.
"La mia prima preoccupazione - ha aggiunto - sono stati e sono loro. Tutto il resto viene e verrà dopo. Confido che presto sull'azione criminale possa essere fatta luce dagli Inquirenti e dalle forze di polizia, a cui va il mio ringraziamento per la prontezza e la professionalità avute nei nostri riguardi. È un attacco non solo alla mia persona ed al coordinamento provinciale di Forza Italia, ma a tutti coloro che vedono nella mia Segreteria un punto di riferimento politico, democratico, umano. Ricambio l'abbraccio corale di cittadini, mondo politico e istituzionale, associazioni e rappresentanti di categoria, che hanno manifestato grande vicinanza. L'affetto, in questi casi, resta sempre la medicina migliore. Ciò che è accaduto non ci scalfisce, non ci frena, non destabilizza minimamente il nostro ambiente, i nostri obiettivi, CHI SIAMO. La democrazia non si lascia intimorire da vicende del genere. Andiamo avanti!

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook