Domenica, 19 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Roccella e Locri piangono Silvestro Romeo, il carabiniere di Messina morto nell'incidente di Riace

Roccella e Locri piangono Silvestro Romeo, il carabiniere di Messina morto nell'incidente di Riace

Dolore infinito a Roccella e Locri, ma anche a Messina, per il tragico incidente che ha visto coinvolto stamani il carabiniere Silvestro Romeo, 52 anni, morto a seguito dell'impatto violentissimo tra la sua moto e un'auto sulla Statale 106, all'ingresso di Riace Marina. Con Romeo - originario di Messina ma ormai residente da anni a Roccella - viaggiava anche la moglie, rimasta ferita (G.B., 45enne, impiegata al Comune di Roccella). Mentre al suo fianco un'altra coppia di motocilisti. Si tratta del comandante della Polizia municipale di Roccella, Alfredo Fragomeli, 45 anni, e della compagna M.F.. E proprio l'uomo è rimasto ferito e le sue condizioni destano preoccupazione. Subito dopo l'arrivo dei soccorsi è stato infatti trasportato con l'elisoccorso all'ospedale Gom di Reggio Calabria.

Romeo era molto conosciuto: prestava servizio alla compagnia di Locri e faceva parte anche dell'Avis locale per la donazione del sangue.

Ennesima vittima della strada

"Il Presidente dell'Organizzazione di Volontariato Basta Vittime Sulla Strada Statale 106 Leonardo Caligiuri, i componenti del Consiglio Direttivo e tutti gli iscritti intendono esprimere i più sinceri sentimenti di profondo cordoglio alla Compagnia della Benemerita Arma dei Carabinieri di Locri per la perdita del brigadiere Silvestro Romeo. Rivolgiamo, inoltre, a tutti l'invito alla preghiera per il Comandante dei Vigili di Roccella Jonica e per sua moglie rimasti gravemente feriti, con la viva speranza che possano guarire bene e presto per un felice ritorno a casa. Siamo tutti vicini alla Famiglia Romeo ed alla comunità di Roccella Jonica ? #bastavittime106".

Aveva tanti sogni e belle speranze che, in pochi attimi, sono svaniti via per sempre nell'ennesimo incidente mortale sulla famigerata asfalto della strada Statale 106… Un Brigadiere della Benemerita Arma dei Carabinieri, una persona splendida e solare, un grande amico per molti, un biker che lascia una moglie ed un figlio e tanti sogni nel cuore che in un attimo sono svaniti via per sempre… Oggi la Calabria intera perde, per l’ennesima volta, uno dei suoi giovani figli migliori mentre lo Stato perde uno dei suoi servitori più esemplari...! Questo è l’ennesimo fallimento per ognuno di noi e per questa cosiddetta “società civile” incapace di assumere scelte che possano risolvere problemi che provocano morte e dolore da decenni…! L’Organizzazione di Volontariato Basta Vittime Sulla Strada Statale 106 rivolge un pensiero alla Famiglia adesso pensa nel dolore più profondo e drammatico, ai parenti ed agli amici tutti… Poi un invito a tutti gli iscritti al gruppo ed alla nostra pagina: una PREGHIERA (laica, cattolica, e di qualsiasi religione), affinché tutti riescano ad avere la forza necessaria per superare questo difficile momento. Basta un minuto del nostro tempo che di sicuro non sarà sprecato… #bastavittime106.

Il dolore dell'Avis

"Il Direttivo e tutti i Soci della nostra associazione, sconcertati dalla tragica notizia della scomparsa del nostro donatore Silvestro Romeo, si stringono all'immenso dolore della famiglia. R.I.P. ... Che la terra ti sia lieve...".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook